Alimentazione sana per il rientro a scuola

Sette di mattina, la sveglia ci ha appena catapultati fuori dal letto ricordandoci che le vacanze sono finite ed è giunta l’ora di tornare a lavoro. Per i nostri bambini, il momento non è meno traumatico, I mesi di vacanze e bagni al mare potrebbero aver scombussolato la routine quotidiana facendo sì che il ritorno alle normali attività, soprattutto uella scolastica, possa risultare difficoltoso. Cosa fare in questo caso? Sicuramente, impostare una sana e corretta alimentazione potrebbe costituire il primo passo per far in modo che il nostro bambino acquisisca tutte le energie necessarie per un ritorno sui banchi di scuola meno faticoso.

Noi de Le Squisivoglie prestiamo molta attenzione all’alimentazione dei nostri bambini, ecco quindi qui di seguito dei consigli su come impostare una sana alimentazione, grazie anche ai prodotti della terra che quotidianamente vi proponiamo.

Cosa preparare per colazione? 

Parola d’ordine? Colazione ricca e nutriente per evitare crisi di fame che generano cali di attenzione durante la giornata. Di fondamentale importanza è non eccedere con cibi ricchi di zuccheri e prediligere quelli di facile digestione, anche per evitare la sonnolenza che, non di rado, può sopraggiungere durante le lezioni. Per creare la colazione ideale per il vostro bambino, potreste optare per latte e cereali o frutta fresca. Riscontrate difficoltà nel far mangiare frutta al vostro bambino? Niente paura, quest’ultima, infatti, può essere sostituita con succo di frutta purché sia 100% naturale e privo di conservanti. Per i bambini più golosi è ottima la marmellata da spalmare su fette di pane o fette biscottate integrali. Se invece avete voglia di sbizzarrirvi, potreste optare per dei deliziosi pancake da decorare insieme per iniziare al meglio la giornata. Ricordiamo, inoltre, che i nutrizionisti consigliano colazioni salate (come ad esempio toast con il prosciutto) per fornire il giusto apporto proteico sin dalla mattina.

Quali cibi mettere nello zainetto per merenda? 

Per l’intervallo di metà mattinata sarebbe opportuno evitare snack o merendine e bevande zuccherine. Vi consigliamo di prediligere yogurt (senza zuccheri aggiunti sarebbe l’ideale), o un panino con affettato o verdure. Ottimi da spizzicare tra una lezione e l’altra sono i lupini, ricchissima fonte di proteine!
Assicuratevi che il vostro bambino abbia sempre con sé una bottiglia d’acqua fresca per favorire la giusta idratazione durante la giornata e non perdere la concentrazione.

E a pranzo cosa mangiare?

Ovviamente, nel caso in cui il vostro bambino rimanga a scuola, non avrete troppo controllo sul cibo servito dalla mensa (anche se con ogni probabilità sarà pensato e studiato per la salute dei piccoli studenti). Nel caso in cui, invece, torni a casa per pranzo vi consigliamo di optare per un primo piatto di pasta o riso con olive e pomodorini seguito da un secondo di carne o pesce con un contorno di verdure come zucchine e melanzane. L’importante è che sia ricco e nutriente: ricordate che per un bambino la giornata scolastica può risultare anche molto faticosa ed è importante recuperare le energie durante il pranzo.