Scopri le olive nel "Martini".

Da sempre un alimento tipico della tradizione mediterranea, ricco di benefici, proprietà e antiossidanti capace però di fare tendenza ed essere accostato a personaggi di stile e dall’eleganza raffinata: "Vodka Martini agitato non mescolato" è una frase tipica dell'agente segreto 007 che non poteva fare a meno del cocktail con l'oliva. 

Parliamo quindi dell'oliva e di come possa essere un alimento principe della tavola e di come abbia accompagnato l'agente segreto, a servizio di Sua Maestà, più indisciplinato e desiderato.

Sono cambiati, infatti, diversi attori che hanno interpretano nel corso degli anni James Bond; diverse anche le "Bond girl" che hanno fatto girare la testa a milioni di telespettatori, le sue macchine, ma il drink preferito deve e dovrà essere preparato sempre allo stesso modo: "shaken, not stirred" per dirlo all'inglese. 

Il cocktail amato da James Bond è in realtà conosciuto come Martini o Martini Dry ed il risultato di 6 parti di gin, 1 parte di dry vermut, 1 oliva verde e 1 fettina di limone. Per la sua preparazione è necessario prendere una coppa da Martini e riempirla di cubetti di ghiaccio in modo da raffreddarne le pareti; poi riempire anche un mixing glass di cubetti di ghiaccio eliminando l'acqua in eccesso dal mixing glass.

Aggiungere 1 cl di vermout dry nel mixing glass, mescolando. Ripetere l'aromatizzazione del ghiaccio rimasto nel mixing glass, questa volta con 6 cl di gin. Versare il gin nella coppa martini, sempre filtrandolo dal ghiaccio.

Spremere leggermente l'olio di un pezzo di scorza di limone sopra il cocktail e aggiungere il tocco di classe: un'oliva verde che rende inconfondibile il Martini.

È così che noi de Le Squisivoglie ci immaginiamo ogni singola oliva che presentiamo sul mercato... bella, affascinante e irraggiungibile!