La fioritura dell'olivo.

Diversi studi recenti hanno confermato che la fioritura dell’olivo nei prossimi anni avverrà in anticipo di due settimane. Perché? Scopriamolo insieme!

Partiamo da una considerazione fondamentale: l'aumento della temperatura dell'aria associato al cambiamento climatico influenza molto la fruttificazione dell'olivo. Per questo l’aumentare della temperatura di 4 °C al di sopra della temperatura ambiente effettiva può portare a un anticipo della data di fioritura nell'olivo e un'estensione del periodo di fioritura. Inoltre queste condizioni possono ridurre la produttività.

E’ necessaria quindi un’accurata valutazione dell'impatto dei cambiamenti climatici sugli oliveti.
L’Ifapa dell'Andalusia ha studiato la data di fioritura e l'impatto degli eventi di temperatura media ed estrema sulla fioritura dell'olivo nel sud della Spagna, simili a quelle del Sud Italia, in condizioni climatiche di base e future.

I risultati hanno mostrato un anticipo nelle date di fioritura delle olive di circa 17 giorni alla fine del 21° secolo rispetto al periodo di riferimento (1981-2010), e un aumento della frequenza degli eventi estremi intorno al periodo di fioritura.

In particolare i nuovi studi sull’anticipo della fioritura dell’olivo hanno proiettato un anticipo della data di fioritura di circa 6 e 17 giorni per i periodi 2021-2050 e 2071-2100, rispettivamente, rispetto al periodo 1981-2010.

Tutto questo dimostra che i cambiamenti climatici, le temperature e l’ambiente vanno ad influire in maniera significativa sulle fioriture e di conseguenza sulle produzioni della nostra terra.