La dieta mediterranea riduce il rischio di contrarre malattie

La fortuna di vivere in Italia e assaporare e gustare cibi e piatti tipici della cucina mediterranea non è un piacere e un vantaggio solamente per le papille gustative e per i sensi ma, dai risultati emersi da uno studio condotto su 5.000 donne italiane, garantirebbe la riduzione del rischio di ammalarsi di tumore all'utero in oltre il 50% dei casi.
Lo studio, finanziato dalla Firc, la Fondazione italiana per la ricerca sul cancro ha visto impegnati ricercatori dell'Irccs, Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano in collaborazione con professionisti dell'università degli Studi cittadina, del Centro di riferimento oncologico-Cro di Aviano, dell'Istituto nazionale tumori di Napoli e dell'università di Losanna in Svizzera.

I risultati dicevamo hanno dato esiti positivi, suggerendo a quale tipologia di dieta e cibi dedicarsi con maggiore attenzione; un'attenzione per la cura del proprio organismo che se associato a gusto e sapori unici tipici della dieta mediterranea creano un duplice vantaggio: cibi buoni e gustosi e prevenzione! I benefici sono assicurati dall'alto contenuto di antiossidanti, fibre e grassi polinsaturi di cui la dieta mediterranea è ricca che porterebbero ad una prevenzione non solo per quanto riguarda il tumore all'utero ma anche di altre zone dell'organismo - pancreas, stomaco, fegato - oltre a diminuire il rischio di infarto miocardico.

Le Squisivoglie dedica da oltre quarant'anni cura e dedizione nella scelta e selezione dei prodotti tipici della dieta mediterranea che oggi ancora di più acquisiscono un valore non solo culinario ma sono sinonimo e interpreti di salute e perfetta forma fisica.