I funghi, miti e leggende.

Oggetti misteriosi, vegetali che non possiedono radici e neppure foglie e fiori, e nemmeno clorofilla che pure è presente in quasi tutte le piante, caratterizzati da una misteriosa biologia, i funghi hanno attirato l’interesse dell’uomo da sempre.

Proprio per il fatto che sembrano spuntare dal nulla su terreno o su tronchi di piante, i funghi hanno sin dai tempi antichi suscitato la fantasia degli uomini, avvolgendosi in un alone di magia e mistero e divenendo protagonisti di credenze e leggende popolari.

Scopriamo insieme oggi con Le Squisivoglie: miti e leggende del fungo.

Leggende e mito dei funghi nel mondo

La prima rappresentazione dei funghi esplicita documentata è stata ritrovata nel deserto del Sahara e risale a 7000-90000 anni fa.

Per i padri della moderna etno-micologia questa testimonianza dimostra che l'uso di funghi allucinogeni risale al periodo Paleolitico e che avveniva in contesti e rituali di natura mistico-religiosa.

In Europa occidentale nella storia si riporta un'avversione per i funghi, soprattutto Inghilterra e Irlanda, ma che parte già dagli antichi romani.
Nella civiltà romana infatti, il fungo, pur apprezzatissimo per le qualità culinarie, diventò anche simbolo di morte. Sono vari gli episodi, tra leggenda e realtà, legati alla concezione funesta dei funghi.

Si narra ad esempio che l'imperatore Claudio era così ghiotto di funghi che morì proprio a causa di questi: la moglie Agrippina, conoscendo il suo debole culinario e desiderando mettere sul trono, al suo posto, il figlio di primo letto Nerone, lo avrebbe fatto avvelenare proprio con funghi velenosi.

La mitologia nordica, invece, narra che una volta Odino era inseguito dai diavoli e le gocce di bava rossa che cadevano dalla bocca di Sleipnir, il suo mitico cavallo a sei zampe, si trasformarono magicamente in funghi rossi.

Inoltre secondo alcune credenze, si afferma che i funghi crescano in "cerchio" e siano generati da danze notturne di streghe o di gnomi ("cerchio delle streghe").

Ma ora facciamo un salto in Grecia e in Cina.
Nell'antica Grecia, come in Cina, il fungo era considerato simbolo di vita e pertanto divino. Una leggenda narra infatti che l'eroe Perseo, dopo un lungo viaggio, trovandosi stanco ed assetato, si poté rifocillare con dell'acqua raccolta all'interno del cappello di un fungo; per questo motivo decise di fondare in quel posto una nuova città che chiamò Micene (dal greco mykés = fungo), dando vita alla civiltà micenea.

Invece i Cinesi pensano che i funghi abbiano un ruolo essenziale nella pulizia di fegato e reni e per questo li utilizzano nell'alimentazione giornaliera. La MTC riconosce vari tipi di funghi medicinali e li inserisce in terapia come corrispondenze naturali a varie patologie/organi per tonificare il Qi e riequilibrare lo yin e lo yang che viene alterato in corso di malattia.

Oggetti misteriosi, vegetali che non possiedono radici e neppure foglie e fiori, e nemmeno clorofilla che pure è presente in quasi tutte le piante, caratterizzati da una misteriosa biologia, i funghi hanno attirato l’interesse dell’uomo da sempre.

Proprio per il fatto che sembrano spuntare dal nulla su terreno o su tronchi di piante, i funghi hanno sin dai tempi antichi suscitato la fantasia degli uomini, avvolgendosi in un alone di magia e mistero e divenendo protagonisti di credenze e leggende popolari.

Scopriamo insieme oggi con Le Squisivoglie: miti e leggende del fungo.

Leggende e mito dei funghi nel mondo H3

La prima rappresentazione dei funghi esplicita documentata è stata ritrovata nel deserto del Sahara e risale a 7000-90000 anni fa.

Per i padri della moderna etno-micologia questa testimonianza dimostra che l'uso di funghi allucinogeni risale al periodo Paleolitico e che avveniva in contesti e rituali di natura mistico-religiosa.

In Europa occidentale nella storia si riporta un'avversione per i funghi, soprattutto Inghilterra e Irlanda, ma che parte già dagli antichi romani.
Nella civiltà romana infatti, il fungo, pur apprezzatissimo per le qualità culinarie, diventò anche simbolo di morte. Sono vari gli episodi, tra leggenda e realtà, legati alla concezione funesta dei funghi.

Si narra ad esempio che l'imperatore Claudio era così ghiotto di funghi che morì proprio a causa di questi: la moglie Agrippina, conoscendo il suo debole culinario e desiderando mettere sul trono, al suo posto, il figlio di primo letto Nerone, lo avrebbe fatto avvelenare proprio con funghi velenosi.

La mitologia nordica, invece, narra che una volta Odino era inseguito dai diavoli e le gocce di bava rossa che cadevano dalla bocca di Sleipnir, il suo mitico cavallo a sei zampe, si trasformarono magicamente in funghi rossi.

Inoltre secondo alcune credenze, si afferma che i funghi crescano in "cerchio" e siano generati da danze notturne di streghe o di gnomi ("cerchio delle streghe").

Ma ora facciamo un salto in Grecia e in Cina.
Nell'antica Grecia, come in Cina, il fungo era considerato simbolo di vita e pertanto divino. Una leggenda narra infatti che l'eroe Perseo, dopo un lungo viaggio, trovandosi stanco ed assetato, si poté rifocillare con dell'acqua raccolta all'interno del cappello di un fungo; per questo motivo decise di fondare in quel posto una nuova città che chiamò Micene (dal greco mykés = fungo), dando vita alla civiltà micenea.

Invece i Cinesi pensano che i funghi abbiano un ruolo essenziale nella pulizia di fegato e reni e per questo li utilizzano nell'alimentazione giornaliera. La MTC riconosce vari tipi di funghi medicinali e li inserisce in terapia come corrispondenze naturali a varie patologie/organi per tonificare il Qi e riequilibrare lo yin e lo yang che viene alterato in corso di malattia.

Una tradizione storica così importante, come quella del fungo, può essere una valida testimonianza di quelle culture popolari e medicine antiche il cui patrimonio va oggi riscoperto e recuperato.

Gli studi sulle proprietà dei funghi sono in forte crescita, ma, mentre si diffonde l'azione per una conoscenza più approfondita, rimane l'accompagnamento di vecchie tradizioni, miti e leggende che ancora considerano il fungo come qualcosa id appartenente ad un mondo misterioso legato a fenomeni ultraterreni e a forze sovraumane.